Le problematiche di questo inizio scuola sono molteplici, dalla mensa, al caos trasporti.

La riapertura delle scuola ha portato il suo carico di instabilità per le famiglie di Biella alle prese con orari dei bus rivoluzionati, mensa e servizio di pre e post scuola. Il disagio viene segnalato in modo particolare per le scuole materne e primarie. Ad esempio i servizi di pre e post scuola funzionano a seconda della dislocazione delle scuole sul territorio cittadino e alle sensibilità dei dirigenti scolastici. In una città dove , per fortuna, ancora in tante famiglie vi sono entrambi i genitori che lavorano certi servizi non possono essere delegati all’offerta formativa di ogni singolo istituto. Collegando quanto si legge sui giornali locale alle interviste da noi effettuate ai genitori e agli insegnanti dei vari plessi si evidenzia una mancanza di regia da parte del Comune che dovrebbe garantire alle famiglie uguali possibilità per l’accesso a servizi indispensabili per le famiglie . Mentre negli Istituti Comprensivi di Biella 2 e Biella 3 la gestione di queste problematiche ha avuto o sta avendo una risoluzione positiva con l’intervento delle Associazioni Famiglie o quello diretto della scuola con spostamenti d’orario di insegnanti o di personale ATA ( limitatamente alle scuole primarie) , parecchi problemi ci vengono segnalati nei plessi dell’Istituto Comprensivo San Francesco ( l’attuale dirigente è il Sindaco Gentile) dove la gestione degli orari e dei servizi di pre e post scuola hanno messo in difficoltà i genitori. A tutt’oggi pare che non sia in funzione il pre e post scuola per le scuole elementari, dove peraltro si è scelto di non richiedere l’intervento del personale ATA .

Cio’ premesso i sottoscritti Consiglieri Comunali del Partito Democratico Chiedono al Sindaco e all’Assessore competente:

– se si è cercato di fare un lavoro di coordinamento per assicurare alle famiglie della Città un adeguato supporto alle esigenze lavorative ;

– quanti sono complessivamente i bambini della scuola primaria che a Biella usufruiscono del servizio di pre e post scuola;

– quante risorse il Comune di Biella intende stanziare per l’a. s. 2013/2014 per facilitare l’attivazione di servizi di pre e post scuola, tenuto conto che tali servizi vengono garantiti alle famiglie di tanti comuni limitrofi ;

– quanti bambini delle scuole primarie dell’Istituto Comprensivo San Francesco hanno fatto richiesta del servizio di pre e post scuola senza poterne usufruire;

– quale vincolo di legge ha impedito nelle scuole primarie di quell’ Istituto l’ utilizzo di personale ausiliario per l’attivazione del servizio di pre e post scuola;

– se e quando le famiglie sono state avvertite della mancata attivazione del servizio e con quale modalità.

Sergio Leone

Diego Siragusa

Diego Presa   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *